Regolamenti UE > Regolamento n. 2568/91 > mod.1996/92

Regolamento (CEE) n. 1996/92 della Commissione del 15 luglio 1992 che modifica il regolamento (CEE) n. 2568/91 relativo alle caratteristiche degli oli d'oliva e degli oli di sansa d'oliva nonché ai metodi ad essi attinenti

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

visto il trattato che istituisce la Comunità economica europea,
visto il regolamento n. 136/66/CEE del Consiglio, del 22 settembre 1966, relativo all'attuazione di un'organizzazione comune dei mercati nel settore dei grassi (1), modificato da ultimo dal regolamento (CEE) n. 1720/91 (2), in particolare l'articolo 35 bis,
considerando che l'esperienza acquisita rileva la necessità di taluni adeguamenti del metro di determinazione della trilinoleina, previsto dal regolamento (CEE) n. 2568/91 della Commissione dell'11 luglio 1991 (3), modificato da ultimo dal regolamento (CEE) n. 1683/92 (4); che è necessario modificare conseguentemente tale regolamento;
considerando che le misure previste dal presente regolamento sono conformi al parere del comitato di gestione per i grassi,
HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

L'allegato VIII del regolamento (CEE) n. 2568/91 è modificato conformemente all'allegato del presente regolamento.

Articolo 2

Il presente regolamento entra in vigore il terzo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.
Fatto a Bruxelles, il 15 luglio 1992.

Per la Commissione
Ray MAC SHARRY
Membro della Commissione

(1) GU n. 172 del 30. 9. 1966, pag. 3025/66.
(2) GU n. L 162 del 26. 6. 1991, pag. 27.
(3) GU n. L 248 del 5. 9. 1991, pag. 1.
(4) GU n. L 176 del 30. 6. 1992, pag. 27.

ALLEGATO

All'allegato VIII del regolamento n. 2568/91, e aggiunta la seguente nota 5:
" Nota 5: Per gli oli di sansa d'oliva greggi, al fine di ottenere una buona separazione del picco della trilinoleina da quelli adiacenti, è necessario purificare preventivamente gli oli conformemente al punto 6.2 dell'allegato VII, in alternativa:
si fanno assorbire 200 µl di olio, senza diluirli, su una colonna di silice per estrazione liquido-solido (tipo SEP PAK silica cartriage-waters port. N. 51900).
I trigliceridi vengono eluiti con 20 ml di esano anidro per HLPC.
Il prodotto eluito viene essiccato in corrente d'azoto e ripreso in isopropanolo o caetone (5 ml). Si intestano 10-20 µl in HPLC. Per i due metodi di purificazione, è necessario controllare che la composizione di acidi grassi dell'olio sia la stessa prima e dopo la purificazione. Se la composizione non è la stessa, è necessario ridurre gradualmente la quantità di assorbente usato."

Le informazioni contenute in questo sito sono soggette ad una clausola di esclusione di responsabilità. Qualora dovessero essere segnalati degli errori, si provvederà a correggerli.